L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la guida Bonus Mobili ed Elettrodomestici confermando anche per il 2016 la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione, ivi compresa la sostituzione di serramenti.

L’acquisto deve essere effettuato nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2016 ed è valido per interventi di recupero edilizio le cui spese sono state sostenute a partire dal 26 giugno 2012.

Come anticipato, danno diritto all’agevolazione anche le sostituzioni degli infissi negli appartamenti, a condizione che l’intervento possa essere inquadrato quale lavoro di manutenzione straordinaria ovvero quale “sostituzione di infissi esterni con modifica di materiale o tipologia di infisso”.

L’agevolazione è prevista anche per i condomini nel caso di lavori di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali. Tra i lavori di manutenzione ordinaria su parti condominiali che danno diritto al bonus è compresa la sostituzione di infissi esterni. In questo caso l’agevolazione riguarda solo mobili destinati alle parti comuni.

Secondo quanto stabilito dalla legge di stabilità 2016, viene confermata la possibilità di beneficiare di detrazioni fiscali pari al 50% per le opere di ristrutturazione edilizia, compresa la sostituzione dei serramenti. Come per il bonus del 65%, di cui già parlato, anche in questo caso è necessario che il lavoro venga effettuato su un edificio esistente, sottolineando che sono ammesse alla detrazione fiscale solo le opere realizzate su abitazioni o parti comuni di edifici residenziali.

  • Per la sostituzione di infissi (inclusi i portoni) sulle singole unità abitative è necessario che i nuovi elementi abbiano sagoma, materiali e colori diversi. Nel caso non siano presenti queste caratteristiche, si può valutare se i nuovi serramenti apportino all’abitazione un risparmio energetico e quindi rientrare nella detrazione al 65%.
  • Per la sostituzione di infissi su parti condominiali la detrazione è possibile anche quando si installano serramenti con caratteristiche uguali alle preesistenti.

Rivolgendovi ai nostri tecnici SE-AL potrete ottenere tutte le informazioni relative alle modalità di accesso e agli adempimenti burocratici necessari per ottenere il benefico fiscale.